The Daily Puppy

venerdì 8 luglio 2011

Bende e fratellanza...

CIAO A TUTTI!! Vi sono mancata? Voi sì un sacchissimo! ora che non devo più pensare agli esami (dato che li ho superati YEY!! XD) posso ridedicarmi al blog e a voi. E quindi ecco la fine della scena dell'ultima volta... vi ricordate? Nay'ar stava uscendo dall'infermeria ecc. ecc. e quindi eccoci qui:

Uscii dalla stanza e mi guardai intorno, vidi Shaoran che, stremato, mi veniva incontro con fare preoccupato. Quando mi vide si rasserenò e rallentò.
Lo raggiunsi:
“Ehi fratellone! Come va? Ti vedo stanco! Hai corso fino ad ora?”
“Già… e… tu… come stai?” disse cercando di riprendere fiato.
“Meglio di te ora, questo è certo… mi aiuti a togliere la benda? Mi sento un impedita!” gli dissi indicando l’ala.
“Solo un attimo… fammi riprendere… per favore.”
“Ooook…” dissi, e mi sedetti in mezzo al corridoio deserto con le gambe incrociate mentre aspettavo che lui, che tratteneva una risata per il mio raro comportamento infantile, si riprendesse. Per ingannare l’attesa cominciai a lisciarmi le penne dell’ala buona: erano lunghe, candide, resistenti, impossibili da staccare…
“Okay, liberiamoti quest’ala” disse e gentilmente cominciò a slegare ed arrotolare le bende, in modo lento e ritmico. Era piacevole prendersi una pausa ogni tanto.
“Hai le mani stranamente delicate per essere un mistico!”
“Gne,gne!” mi schernì, punto sul vivo, “Guarda che non sono mica una bestia, sorellina, so sbendare un arto! – poi tornò serio – Mi hai fatto prendere un colpo lo sai? Cavolo… hai sempre avuto un’ala rossa? Ah no è sangue… dovresti lavarla!”
“Quale distacco nella voce… non è normale parlare così freddamente di ciò che hai visto!”
“Il fatto è, sorellina, che dopo un certo periodo passato con te, non mi stupisco più di nulla!”
“Oh ma davvero? Se la pensi così… vado al club, le ali le lavo stasera, basta riassorbirle e andrà tutto bene. Ci vediamo alle lezioni pomeridiane, tu riposati, che sei uno straccio…” lo salutai e sgranchii l’ala: ora riuscivo a muoverla agevolmente, anche se la sentivo rigida. Poco male, entro il giorno dopo sarebbe stato tutto a posto. Con questo pensiero, e un motivetto alla Robin Hood, in testa,andai a fare lezione.


Certo è poco, però prometto che i prossimi saranno più corposi e pieni di parti divertenti. dal prossimo infatti si cambia di nuovo punto di vista! Eeeeeh già, torniamo a seguire il piccolo Aral... spero vi piaccia... al prossimo post! Ciaaaaaaaaaaaaooooooooooooo
P.s.: i mistici sono i combattenti a mani nude... quelli che usano le arti marziali per intenderci... ma forse l'avevo già detto ^_^''

1 commento:

  1. Complimenti! Questa parte mi è piaciuta! Descritta bene, senza troppi sproloqui, liscia e regolare... ma hai mai pensato di assumere un correttore di bozze?

    RispondiElimina