The Daily Puppy

lunedì 1 agosto 2011

Se fossi protoss: quale saresti? STALKER...

Ehilà! Come state? Oggi breve post di storia... questo Aral comincia a venire fuori... o forse no? O forse si? comunque sia mi dispiace che sia davvero così breve ma ho avuto un sacco di cose da fare... sper di farmi perdonare la prossima volta!

‘È velato sarcasmo quello che sento?’ mi chiese leggermente risentito… non potevo lasciarmela scappare
‘Ma va! Non era mica velato!’ il nostro dialogo muto venne interrotto dalle rimostranze di alcune delle gattine di Keichi:
“Tsè, ma ke si crede d’essere ‘na Dea? ‘Na Prima Donna?”disse una, un chewing-gum rosa in bocca,
“Dovrebbe solo baciare il suolo dove cammina il nostro Kei-sama! Ma come si permette quella?” stavo per intervenire ma lui mi precedette conciliante:
“Gattine, vi prego! Non provate astio, rovina i vostri bei visini…”
“Hai ragione, non… ne vale la pena” sospirai di sollievo e questo non gli sfuggì,
‘… Dovresti essere meno ovvio mio caro piccolo Aral’ gli risposi duramente
‘E tu meno invasivo ma non mi sembra di averti ancora detto niente a riguardo no?’
‘Opinabile…’.
Nello stesso momento mi passarono di fianco gli amici di Nay’ar così tesi l’orecchio per ascoltare cosa dicevano:
“Aaah, ma possibile che debba sempre andare lassù?” si lamentò Li,
“Shaoran… quante volte devo dirti che tu non devi andarci se non vuoi? Dopo tutto va solo a farci tre cose! Nemmeno fondamentali... oserei dire” precisò Tomoyo con tono stanco,
“Tommy ha ragione Sha… se ci va solo per leggere cantare o recuperare il sonno, basta una persona sola che le stia vicino…” cercò di convincerlo una biondina umana, ma non funzionò:
“Ma non capisco perché debba starci una persona con lei! Sono tre anni che stiamo qui e non è mai successo che le facessimo la guardia come dei cagnolini… Anzi… perché non le mandiamo Akuma?” continuò irritato il ragazzo... non capivo cosa c'era di male... aveva impegni strani?
“Shaoran-san… non credo sia una buona idea e poi sai come è fatta, sforzerebbe l’ala… è solo per questa settimana, controlliamo che tenga davvero a riposo l’ala e poi sarai di nuovo libero come l’aria.” disse perentorio quello paffuto ma poi si intromise quella che si chiamava Tomoyo:
“Sentite, ci vado io da lei, tanto non ho nulla da fare, ho già finito tutti i compiti della prossima settimana e… NO, Shaoran, non li puoi copiare. In più non ho club… ci vediamo a cena. Ciao” disse avviandosi. Quello paffuto prese l’iniziativa su uno Shaoran in crisi:
“Ho un’idea! Perché non vai al tuo club?”
“Ci vado, ci vado…” rispose mesto e poi aggiunse: “… ma stasera me la pagano. Tutte e due.”
Decisi che se volevo avere più possibilità con Nay’ar, avrei dovuto conoscerla di più perciò seguii Tomoyo.

L'avevo detto che era breve... la prossima volta cosa scoprirà il nostro sventurato Aral? Non perdetelo nella prossima puntata di Nay'ar Chronicle: 'Segreti e piume di vento'!! (Fa molto preview da anime... mi piace ^_^) al prossimo post....
Ciaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaoooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!

2 commenti:

  1. sociaaa!ma in st'ultimo dialogo non si capisce chi parla...non si capisce proprio...vado a farmi una birra!;)
    ps il mio interesse per il "micione alfa" sta diventando una specie di amore-odio:lo odio per ovvi motivi e lo amo perchè penso alla figura di m che si è fatto e a tutte le altre possibili che si potrà fare!

    RispondiElimina
  2. Caspita che evoluzione rapida che ha subìto Aral: da timido under-medio-man a curioso under-medio-man a stalker under-medio-man! speriamo sia abbastanza abile da non farsi beccare, altrimenti la sua autostima, già traballante ed incrinata, rischia di andare a farsi un giro!

    RispondiElimina