The Daily Puppy

giovedì 11 agosto 2011

Il sorgere del sole, il tramonto della purezza?

Ehilà!! Come state? Breve post di Aral... poi ce ne sarà uno di Nay'ar... vi piace la storia? e la struttura? Bhè bando alle ciance...


Eravamo nella nostra camera, io seduto su una sedia abbracciandone lo schienale, lui invece sdraiato sul suo letto con le braccia dietro la testa e un foglio che gli levitava davanti agli occhi:
“Però, ha talento la ragazza! Un modello davvero niente male! Un vero peccato che non sia nel mio stile… non pensi anche tu, amico mio?” mi chiese dopo un po’.
“Uffa! – mi lamentai lasciandomi cadere sul letto – non ho ancora avuto l’occasione di parlarle, mentre tu invece…” non volevo finire la frase: era il mio migliore amico e ci provava con la ragazza che mi piaceva nonostante potesse avere tutte quelle che voleva… uffa! Uffa! E ancora uffa!
“Mio caro Aral, lo sai che non si può sempre aspettare l’occasione giusta… sai come si dice no? Chi fa da sé fa per tre!” disse con un sorriso, prendendo in mano il foglio fluttuante.
“Cos’è quel foglio scusa?”
“Oh, questo? Questa è la mia occasione!” mi disse ripiegandolo con sguardo complice. Io ero letteralmente sconvolto. Un conto era sapere dove andava e accidentalmente finire sulla stessa strada, un’altra era il furto!
“Le hai rubato un modello?!? Non ci posso credere!” ero deluso, sconvolto e deluso;
“Ma va! Rubato… che parola brutta… io l’ho solo trovato! Immagina Aral: domani io glielo ridarò oh grazie Keichi-sama dirà, come potrò sdebitarmi con il mio salvatore? Che te ne pare? Il mio piano non ha falle.” Mi stava ignorando di nuovo. Sbuffai e mi girai dandogli la schiena, con l’intento di mettere fine a quella giornata disgustosamente realistica. Mi accorsi di essere effettivamente molto stanco, e prima di addormentarmi sentii la voce leggera di Kei che mi diceva che mi avrebbe svegliato lui in tempo per l’assemblea. Avrei potuto dormire sonni tranquilli… in fondo era un buon amico.

Mi svegliai verso le 4 del mattino, non perché Kei mi avesse chiamato, lui stava ancora dormendo, ma perché il sole stava sorgendo.
Mi avevano avvertito che a Paprel il sole sorgeva prima rispetto alla nostra città, ma non pensavo che insieme al sole arrivasse uno spettacolo del genere: il cielo si tinse gradualmente di rosso e oro, il rumore della fontana appena entrata in funzione attrasse la mia attenzione e ciò che vidi mi tolse il fiato. L’acqua che usciva dalla fontana rifletteva la volta in fiamme del cielo dando l’impressione che uscissero zampilli di fiamme liquide. Da lì spostai lo sguardo leggermente e incontrai due figure che avrei ormai riconosciuto ovunque: Nay’ar e Shaoran, Shaoran e Nay’ar e stavolta stavano facendo… cosa? Tai-chi? Non potevo vederli perfettamente, e di sentirli… bhè, neanche a parlarne ma anche così riuscivo a capire che lei era completamente negata per questo tipo di esercizio; lui, al contrario, era ammirabile: fluido, armonioso, perfetto e molto paziente (strano… io l’avevo sempre giudicato impulsivo e inadatto a spiegare… forse mi sbagliavo di grosso…). Spiegava, eseguiva i movimenti, li eseguiva di nuovo per farle capire meglio… e la tirava su quando cadeva in posizioni improbabili, ma soprattutto le stava vicino: troppo vicino per i miei gusti. Stavo diventando un essere possessivo ed iperprotettivo… e pensare che l’oggetto delle mie cure nemmeno mi conosceva! Non mi piaceva quella sensazione… mi disgustava quello che stavo diventando, dopotutto io non ero così. Non lo ero mai stato.
Li osservai per qualche minuto ancora: i loro vestiti si impolveravano sempre di più, si impregnavano della terra battuta di quella piazza resa amaranto dal sorgere del sole.
Allora tornai a letto e mi sembrò che il cuore mi si sporcasse di quella stessa terra che ora ricopriva i loro vestiti.


 Allora? Che ve ne pare? Lo so, lo so... lo chiedo spesso... ^_^' Ma comunque... questo colpo di scena? Questo Aral che cambia? Legami, colpi di scena, lavatrici e corridoi deserti... volete saperne di più? Non perdete la prossima puntata di Nay'ar Chronicle: 'Quando anche lui spicca il volo e il nido resta vuoto'! Al prossimo post!
Ciaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaoooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Nessun commento:

Posta un commento