The Daily Puppy

martedì 22 febbraio 2011

Ciambella della frustrazione

Ecco qua la prima ricetta. Premessa io solitamente quando sono triste o frustrata faccio esperimenti dolciari... questo è particolarmente riuscito, da qui il nome della torta. LET'S COOK! Vi va??
Ingredienti:
- 3 uova
- 150gr zucchero
- 250gr farina 00
- 100 gr maizena (amido di mais)
- 100gr margarina
- 1 grossa arancia
- Cannella
- 1 bustina lievito per dolci
- latte quanto basta


Ecco gli ingredienti ma... come si farà mai questa cosa?? Ecco allora il procedimento...


Prendete una ciotola grande e una piccola, dividete i tuorli (e metteteli nella ciotola grande) dall'albume (che metterete in quella piccola). Montate a neve ferma gli albumi (se ci spruzzate 4-5 gocce di limone viene meglio) e metteteli in frigo: serviranno alla fine.
aggiungete lo zucchero ai tuorli e mescolate fino a rendere il composto una crema, sciogliete la margarina e aggiungetela nella ciotola mescolando bene così che diventi omogeneo il composto.
Mescolate insieme le polveri: farina, maizena, lievito e cannella (la quantità dipende dai vostri gusti) così da renderli omogenei e versateli nella ciotola. mescolate bene bane il tutto, non vi preoccupate se la vedrete malto secca, è normale l'importante è che non ci siano parti non mescolate.
Lavate l'arancia, asciugatela e grattuggiatene la buccia nell'impasto, tagliatela e spremetela aggiungete anche il succo e mescolate per bene. Viene più morbida no?? Ma di sicuro non basta: prendete allora il latte e aggiungetelo poco per volta fino ad ottenere un impasto cremoso e omogeneo ma non troppo liquido; vi ricordate i bianchi montati a neve di prima?? Beeene, prendeteli e metteteli nell'impasto, incorporateli poi dal basso verso l'alto, meglio se con un cucchiaio di legno, così non si smontano, questo è il processo più lungo ma anche quello che conferirà più volume alla torta quindi inglobate bene!!
Imburrate ed infarinate una teglia a forma di ciambella (meglio se è di quelle con il bordo estraibile) versatevi l'impasto e infornate nel forno già caldo: se elettrico ventilato a 200° per 35-40 minuti; se a gas 180° per 40-45 minuti.
Per controllare la cottura potete prendere uno stecchino di legno (quello degli spiedini per intenderci) e infilzare la torta verso la mezz'ora di cottura, poi lo tirate fuori. Se lo stecchino è asciutto, allora la torta è cotta, altrimenti riprovate ogni 5 minuti circa in punti diversi finchè non si asciuga.
Ultimo avvertimento: non aprite assolutamente lo sportello del forno prima di 20 minuti! Altrimenti la torta si sgonfia irreparabilmente!!!
Detto questo... BUON APPETITO!!!

4 commenti:

  1. mi piace!!!!!!!!ha pure un bel nome ed è proprio di mio gradimento quindi la proverò a breve!!!!
    un bacio grazie
    faby

    RispondiElimina
  2. woooow !! quando finisce la sessione di esami e preso stipendio... lo proverò.

    ps. quando sono triste e frustrato vado in giro a cercare tutte le cose pucciose e li uccido.

    RispondiElimina
  3. AAAAHHHHH.... Ciambellaaa!!!

    RispondiElimina
  4. bene sono pronto alla prima lezione sui dolci.. soprattutto la parte dove si picchiano i tuorli!

    RispondiElimina